Taping

Questo tipo di bendaggio agisce sul tessuto muscolare e fasciale, sulle articolazioni e sui sistemi: circolatorio, linfatico e neurale.Il kinesio taping è utilizzato dai terapeuti per modificare il tono muscolare, stimolare il drenaggio. Il kinesio taping è una tecnica nuova che sta diventando molto popolare negli ultimi anni (soprattutto nel mondo sportivo). Il kinesio tape è un nastro di fibra di cotone ipoallergenico senza lattice, che si allunga longitudinalmente (fino al 40% – 60% della sua lunghezza a riposo). Il tessuto è poroso e lascia respirare la pelle.La parte adesiva del nastro utilizza una colla acrilica idrorepellente che si attiva con il calore. Grazie a queste caratteristiche il nastro può essere tenuto anche per 3-4 giorni (anche in caso di sudorazione e contatto con l’acqua).Il nastro non contiene farmaci. Lo spessore e il peso del tape sono progettati per assomigliare il più possibile a quelli della pelle. È importante che la benda sia molto adesiva perché dovrebbe resistere anche durante gli allentamenti (e quindi con il sudore) e mentre si fa la doccia.Ci sono nastri di diversi colori, a volte un colore causa una eruzione cutanea, mentre un altro della stessa marca non provoca reazioni cutanee.

Come funziona il kinesio taping?

Il tape kinesiologico può essere usato per permettere il completo movimento delle articolazioni, mentre il bendaggio non elastico limita l’escursione articolare. L’applicazione del nastro sopra alla pelle non ha solo un effetto locale, ma anche sui tessuti sottostanti e sui muscoli. Facendo lavorare meglio i muscoli, si favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica, si stimolano le difese corporee e si facilita la guarigione di nervi, muscoli e organi.

Il nastro sfrutta la propria elasticità per sollevare la cute dai tessuti sottostanti, formando delle ‘grinze’.
Grazie a questa proprietà la cute è sollevata dal derma (strato sottocutaneo), migliorando la circolazione e l’assorbimento dei liquidi. Dato che il nastro è a contatto con la pelle, invia importanti informazioni al cervello (informazioni propriocettive e stimolazioni sensoriali) che provocano di riflesso una reazione muscolare.

Gli effetti principali del tape kinesiologico sono quattro

  • Sostegno muscolare – migliora la capacità del muscolo di contrarsi anche quando è debole. Riduce la sensazione di doloree la fatica. Protegge i muscoli dai crampi o da allungamenti eccesivi.
  • Rimozione di congestione dei fluidi corporei – migliora la circolazione sanguigna e linfatica, inoltre riduce l’infiammazionedei tessuti.
  • Attivazione del sistema analgesico endogeno – significa che il nastro deve facilitare i meccanismi di autoguarigione del corpo. Questo è un punto importante anche dell’osteopatiae della chiropratica.
  • Correggere i problemi articolari – l’obiettivo è migliorare l’allineamento osteo-articolare e il movimento, regolando l’attività dei muscoli deboli o con contratture.

In caso di lombosciatalgia (infiammazione del nervo sciatico), cruralgia o cervicobrachialgia, il kinesio taping non è indicato perché i sintomi originano da nervi che si trovano in zone profonde del corpo e non nei tessuti che si trovano sotto la cute.

Darò tutto me stesso per poter aiutarvi a ritrovare il proprio benessere e il sorriso.